AGGIORNAMENTO CORONAVIRUS 28-06 ORE 21

Facebooktwittermail

STABILI I CONTAGI, IN AUMENTO LE VITTIME. MATTARELLA A BERGAMO: QUI C’E’ L’ITALIA CHE HA SOFFERTO (tutte le notizie su diegobianchinews.it @copyright)
MINISTERO DELLA SALUTE – Sono 174 oggi i nuovi contagiati da Coronavirus, stabili rispetto a ieri quando erano stati 175. Il numero totale dei casi sale così a 240.310. Oltre la metà dei nuovi positivi al Covid (97) in Lombardia; segue l’Emilia Romagna (+21). In aumento invece le vittime dopo le 8 di ieri: sono state 22, 13 delle quali in Lombardia. Complessivamente i morti salgono a 34.738. Nessun nuovo caso in otto regioni: Basilicata, Molise, Umbria, Sicilia, Valle d’Aosta, Puglia, Campania e Marche.
REGIONE LOMBARDIA – Sono 97 le nuove diagnosi effettuate, di cui 22 a seguito di test sierologici e 31 debolmente positivi, 111 i guariti/dimessi, 13 i decessi. Da inizio epidemia sono dunque 93.741 i casi diagnosticati di Coronavirus in Lombardia, 63.699 i guariti, 2.476 i dimessi (totale: 66.175) e 16.639 i morti. Sono 43 i ricoverati in terapia intensiva (-4), 323 quelli ricoverati con sintomi (-92), 10.547 in isolamento domiciliare. 8.119 i tamponi effettuati nelle 24 ore, 1.022.440 da inizio epidemia, 606.607 i casi testati. I dati per provincia: Milano 16 di cui 4 a Milano città, Bergamo 20, Brescia 27, Como 1, Cremona 6, Lecco 3, Lodi 0, Mantova 4, Monza e Brianza 7, Pavia 6, Sondrio 2, Varese 3.
MATTARELLA A BERGAMO – Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha preso parte a un omaggio alle vittime del coronavirus, col Requiem di Donizetti, davanti al cimitero monumentale di Bergamo. “Lo spazio delle parole è doverosamente limitato e rivolto soltanto a riflessioni essenziali. Qui a Bergamo c’è l’Italia che ha sofferto, che è stata ferita, che ha pianto. Il Paese si inchina. La strada della ripartenza è stretta e in salita. Bisogna riflettere con rigore su errori e carenze”, ha detto il Capo dello Stato.
ATTENZIONE: DAL15 GIUGNO FASE 3. LA MASCHERINA DEVE COPRIRE NASO E BOCCA, OBBLIGATORIA ANCHE ALL’ESTERNO IN LOMBARDIA FINO AL 30. UTILIZZATE SEMPRE IL DISTANZIAMENTO DI ALMENO UN METRO DALLE PERSONE, EVITANDO LUOGHI AFFOLLATI. LA NUOVA “NORMALITA’” VERRA’ VINTA CON IL SENSO DI RESPONSABILITA’ DA PARTE DI TUTTI!!! DIFFONDIAMO SOLO NOTIZIE CERTE!!! #emergenza #coronavirus #fase3 #ripartelitalia #restiamoadistanza #nofakenews #paviaunotv #itinerarinews #agenziacreativamente