AGGIORNAMENTO CORONAVIRUS 27-05-20 ORE 15

Facebooktwittermail

UN PIANO EUROPEO DI AIUTI DA 750 MILIARDI, ALL’ITALIA 172,7 DI CUI 81 A FONDO PERDUTO, LA QUOTA PIU’ ALTA. DUE SACCHE DI SANGUE DA PAVIA A PALERMO PER SALVARE LA VITA AD UNA DONNA INCINTA, ORIGINARIA DEL BANGLADESH
(tutte le notizie sul sito diegobianchinews.it @copyright)
PIANO EUROPEO – “La Commissione Europea propone un Recovery Fund da 750 miliardi che si aggiunge agli strumenti comuni già varati. Una svolta europea per fronteggiare una crisi senza precedenti”: così il commissario Ue Paolo Gentiloni svela le prime cifre sul Recovery Fund — ribattezzato “Next generation Eu” — proposto dalla Commissione europea agganciato al prossimo bilancio Ue 2021-2027 che varrà 1.100 miliardi. Il piano di Bruxelles mira a intervenire in tre ambiti: sostegno alla ripresa degli Stati, aiutare gli investimenti privati e prepararsi a nuove crisi (rafforzando i sistemi sanitari, i programmi per la ricerca ecc.). In altri termini investire per un’Europa green, digitale e resiliente. Per raggiungere questi obiettivi ognuno dei tre pilastri è dotato di una serie di strumenti che mettono a disposizione finanziamenti, sotto forma di prestiti e di aiuti a fondo perduto: 500 miliardi sono destinati a stanziamenti (grants) ai Paesi e ai settori più colpiti dall’impatto economico del coronavirus, mentre gli altri 250 miliardi sono riservati a prestiti (loans) agli Stati membri. La quota di fondi per l’Italia ammonta a 172,7 miliardi di euro, di cui 81,807 miliardi versati come aiuti a fondo perduto e 90.938 come prestiti. “Un ottimo segnale” commenta il nostro premier Giuseppe Conte. Il nostro Paese sarà il maggior beneficiario, seguito dalla Spagna un totale di 140,4 miliardi, divisi tra 77,3 miliardi di aiuti e 63,1 miliardi di prestiti. La proposta dovrà ottenere il via libera del Consiglio europeo e del Parlamento Ue. Per ora solo l’Olanda si è detta contraria.
SACCHE DI SANGUE DA PAVIA A PALERMO – Per tentare di salvare una donna incinta, molto grave poiché colpita da coronavirus, i medici del Policlinico S. Matteo di Pavia hanno inviato con un volo di Stato a Palermo (dove si trova ricoverata all’Ospedale Cervello) due sacche di plasma autoimmune dall’azienda ospedaliera di Pavia. La donna, originaria del Bangladesh ma residente a Palermo, era tornata da Londra facendo scalo a Roma, ora è intubata e sedata. Le sacche sono arrivate all’aeroporto di Punta Raisi e sono state prelevate dal personale del 118, scortato dalla polizia fino all’Ospedale. Tutti i passeggeri che hanno viaggiato con la donna sono stati avvisati dall’Alitalia e dai sanitari dell’Asp di Palermo: a tutti è stato eseguito il tampone.
MASCHERINE – A settembre ci saranno sul mercato solo mascherine chirurgiche “italiane”. Lo ha garantito il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri in commissione Affari sociali alla Camera sottolineando che per quella data la produzione italiana sarà a pieno regime. Entro la fine di giugno, ha inoltre affermato il Commissario e Ad di Invitalia, le 51 macchine acquistate dallo Stato per la produzione dei dispositivi saranno in grado di immettere sul mercato 31 milioni di mascherine al giorno.
SINDACO DI MILANO SALA – Beppe Sala ringrazia il governatore ligure Giovanni Toti che si è detto pronto ad “accogliere i milanesi a braccia aperte”, mentre bacchetta alcuni governatori del Sud, in particolare quelli di Sicilia e Sardegna, che da giorni parlano della necessità di un patentino immunitario per i turisti milanesi e lombardi in arrivo sulle loro isole. “Alcuni presidenti di Regione dicono che per i milanesi ci vuole una patente d’immunità? Io però, e parlo da cittadino più che da primo cittadino, quando poi deciderò dove andare per un weekend o per una vacanza, me ne ricorderò”, dice alla fine del suo videomessaggio odierno da Palazzo Marino il sindaco di Milano. Immediata la replica del governatore sardo, Christian Solinas: “Sala in materia di coronavirus dovrebbe usare la decenza del silenzio, dopo i suoi famigerati aperitivi pubblici in piena epidemia. Nessuno ha chiesto improbabili patenti di immunità, ma un semplice certificato di negatività”.
VACANZE – La decisione sul via libera allo sconfinamento tra regioni è attesa per programmare le vacanze da 7 milioni di italiani che scelgono il mese di giugno per mettersi in viaggio. È quanto stima la Coldiretti in riferimento alla decisione del governo in merito alla possibilità di sconfinamento tra regioni a partire dal 3 giugno destinata ad avere un rilevante impatto economico ed occupazionale sul turismo duramente colpito dall’emergenza coronavirus.
ATTENZIONE: LA MASCHERINA DEVE COPRIRE NASO E BOCCA, NON SOLO LA BOCCA! E UTILIZZATE SEMPRE IL DISTANZIAMENTO DI ALMENO UN METRO DALLE PERSONE, EVITANDO LUOGHI AFFOLLATI. LA NUOVA “NORMALITA’” VERRA’ VINTA CON L’ATTENZIONE E IL SENSO DI RESPONSABILITA’ DA PARTE DI TUTTI!!! DIFFONDETE SOLO NOTIZIE CERTE!!!
Ecco i numeri utili: 1500 (Ministero Salute), 800894545 (numero verde Regione Lombardia) e 112 (emergenza). Numero verde supporto psicologico 800833833, Numero per vittime di violenza e stalking 1522 #emergenza #coronavirus #fase2 #ripartelitalia #restiamoadistanza #nofakenews #paviaunotv #itinerarinews