AGGIORNAMENTO CORONAVIRUS 21-05-20 ORE 13

Facebooktwittermail

INFORMATIVA DEL PREMIER CONTE IN PARLAMENTO: “NON E’ TEMPO DI MOVIDA, PARTY E ASSEMBRAMENTI DI QUALUNQUE GENERE”. LINEA DURA DEL MINISTRO DELL’INTERNO LAMORGESE. A PAVIA AGENTI IN BORGHESE PER CONTROLLI IN STRADA E NEI LOCALI PER CHI NON INDOSSA MASCHERINE: MULTE DA 400 A 3000 EURO (tutte le notizie sul sito diegobianchinews.it @copyright)
Riprende la seduta alla Camera dopo la sospensione della mattinata per le ripetute proteste dell’opposizione durante l’intervento del deputato M5s Riccardo Ricciardi che ha attaccato la sanità lombarda scatenando una ressa in aula. “Se il peggio è alle spalle lo dobbiamo ai cittadini che hanno modificato i loro stili di vita”: così il premier Giuseppe Conte alla Camera durante l’informativa sull’emergenza Covid-19 Ora, si tratta di “riavviare il motore economico e produttivo dopo aver superato la fase più acuta dell’emergenza ma la sfida è ancora più difficile”. “In questa fase più che mai resta fondamentale il rispetto delle distanze di sicurezza e ove necessario l’uso delle mascherine. Non è il tempo dei party, delle movide e degli assembramenti” ha detto il premier. “Con la stessa determinazione” usata nella fase 1 “ritengo possibile, anzi doveroso, compiere una scelta coraggiosamente indirizzata verso un rapido ritorno alla normalità. Siamo nella condizione di affrontare la fase 2 con fiducia e responsabilità”.
CONTAGI, TEST E TAMPONI – ‘Il rischio di aumento della curva dei contagi è calcolato’ ha detto Conte, annunciando ‘dal 25 maggio test sierologici volontari’. “In questa fase sono importanti test molecolari. Il 25 maggio partiranno i test sierologici gratuiti per 150mila cittadini per esclusiva finalità di ricerca scientifica”. E ancora: “Non confidiamo solo nell’autodisciplina dei singoli, abbiamo definito un articolato sistema di controllo degli andamenti epidemiologici. Stiamo potenziando i controlli tramite i test molecolari e sierologici. L’Italia è primo posto per numero di tamponi per abitanti”, che sono stati pari “fino a oggi a 3, 17 milioni”. Il Contact tracing è “il secondo pilastro” per il controllo epidemiologico nella fase 2 e “il governo ha introdotto una disciplina per realizzare la app Immuni nel pieno rispetto della privacy e della sicurezza nazionale. Nei prossimi giorni partirà la sperimentazione su questa nuova applicazione, i dati verranno usati solo per la tracciabilità del virus”.
ECONOMIA E TURISMO – La Fase 2 è soprattutto il rilancio dell’economia. “Siamo consapevoli che la riapertura non è sufficiente a riattivare il motore dell’economia e davanti allo choc serve un’azione costante, efficace dello Stato. Con il dl Rilancio abbiamo messo le basi per la ripartenza”. Per questo il presidente del consiglio in vista dell’estate, ha rivolto un appello agli italiani: ‘Quest’anno fate le vacanze in Italia, scoprite tante bellezze sconosciute’. Il premier elenca anche i provvedimenti presi per il rilancio del settore come il ‘bonus vacanze’ e annuncia il taglio dell’Imu per gli alberghi. A maggior ragione in un momento in cui il turismo, secondo l’ultima indagine di Coldiretti, perde 20 miliardi in un anno in Italia. “Il sistema bancario può e deve fare di più per erogare i prestiti” sostenendo, tra i brusii dai banchi dell’opposizione, che “si possono erogare prestiti nel giro di 24 ore”. “Il compito della politica tutta è quello di elaborare un ampio programma di rinascita economica e sociale. Il primo tassello non può che essere una drastica semplificazione burocratica. A tal proposito stiamo lavorando a un dl che introdurrà molti elementi di novità per offrire all’Italia uno shock, in particolare sul tema delle infrastrutture”. Nel decreto ci sarà “un iter semplificato su un elenco di opere strategiche con poteri derogatori ma senza che ciò faccia venir meno i controlli più rigorosi che assicurino piena trasparenza ed evitino infiltrazioni mafiose, oltre al rafforzamento della capacità di spesa e all’accelerazione dei cantieri”.
SCUOLA – “La gestione del rientro a scuola a settembre comporterà ingenti costi di organizzazione e le scorse settimane ci hanno mostrato l’importanza di aumentare la digitalizzazione dei nostri istituti e della nostra didattica: proprio a questo fine stanziamo 1 miliardo e 450 milioni di euro in due anni a beneficio della scuola” ha concluso il presidente del Consiglio.
SPOSTAMENTI TRA REGIONI – Così il Ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia: ” Se è una regione a basso rischio, probabilmente sarà consentito lo spostamento tra regioni dal 3 Giugno. Un sistema di monitoraggio ci consente di sapere se una regione è a basso, medio o alto rischio. Se una regione è ad alto rischio – come lo è oggi la Lombardia – di sicuro non potrà ricevere ingressi da altre regioni, ma speriamo non sia così”.
A PAVIA GIRO DI VITE – Troppe persone in giro senza le mascherine. E allora l’assessore alla Polizia Locale Pietro Trivi ha deciso di mandare in giro in borghese alcuni vigili per le strade più trafficate, controlleranno anche all’interno dei locali entrando come clienti: chi sarà trovato senza mascherina o con la mascherina abbassata rischia una multa da 400 a 3000 euro. Il nuovo Prefetto Rosalba Scialla ha organizzato per domani mattina un tavolo di confronto con il questore, con i comandanti provinciali di carabinieri, guardia di finanza e con le altre forze dell’ordine: saranno decise le misure che verranno prese nel prossimo fine settimana per far rispettare le regole che sono fondamentali per vincere la battaglia contro il Covid. Del resto, anche su scala nazionale il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha dettato la linea dura: da oggi ripresa immediata dei servizi mirati in tutta Italia nelle zone della movida.
FESTE E TRADIZIONI DI PIAZZA ANNULLATE – Domani niente bancarelle e benedizione delle rose per Santa Rita a Pavia nella zona attorno a San Pietro in Ciel d’Oro e nessuna cerimonia a Voghera in Strada Ilaria presso la Cappellina dedicata: le misure precauzionali adottate dal governo per l’emergenza Covid quest’anno non permettono alcun evento popolare di piazza, e molto probabilmente per tutto l’anno saremo costretti a fare a meno di queste feste che appartengono alle nostre tradizioni. Sempre per lo stesso motivo saltano la fiera dell’Ascensione a Voghera (ci saranno solo le funzioni in Duomo e nell’unità pastorale garantite Domenica) come la festa delle Sacre Spine con la processione per Pentecoste a Pavia. Anche le processioni per la fine del mese mariano saltano per quest’anno, da nord a sud Italia, senza distinzioni.

emergenza #coronavirus #fase2 #ripartelitalia #restiamoadistanza #nofakenews #paviaunotv #itinerarinews