AGGIORNAMENTO 6 AGOSTO ORE 21

Facebooktwittermail

SALGONO A 402 I CONTAGI (INSERITI ALTRI POSITIVI DEL FOCOLAIO DI MANTOVA). INDICE RT SOPRA AD 1 IN 11 REGIONI, L’ETA’ MEDIA SI ABBASSA A 40 ANNI (Tutte le notizie su diegobianchinews.it @copyright, siti e social di Itinerari News e Pavia Uno Tv)
MINISTERO DELLA SALUTE – Salgono nuovi contagi da coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 402 casi (inseriti altri positivi del focolaio del mantovano), portando così il totale delle persone che hanno contratto la malattia a 249.204. I morti sono stati invece 6, di cui 5 in Lombardia. Il bilancio delle vittime da inizio pandemia è salito così a quota 35.187. I guariti sono stati 347. Attualmente ci sono 762 pazienti ricoverati con sintomi negli ospedali italiani, 42 sono in terapia intensiva mentre 11.890 persone sono in isolamento domiciliare. Complessivamente sono attualmente positive in Italia 12.694 persone (+48 rispetto a Mercoledì). Le Regioni Covid-free nelle ultime 24 ore sono Basilicata e Molise.
REGIONE LOMBARDIA – In Lombardia sono 118 i nuovi positivi al coronavirus, con 8.979 tamponi effettuati. Tra i nuovi positivi figura la seconda parte delle diagnosi del focolaio individuato Martedì nel Mantovano. I decessi nelle ultime 24 ore sono 5, con il totale da inizio emergenza che sale 16.829. I guariti-dimessi salgono a 74.080 con +208. Stabili i pazienti in terapia intensiva, 11 come Mercoledì. I casi per province: Milano 16, di cui 7 a Milano città; Bergamo 22; Brescia 12; Como 5; Cremona 6; Lecco 7; Lodi 0; Mantova 22; Monza e Brianza 1; Pavia 5; Sondrio 0; Varese 4. Nel dato di Mantova è compresa la seconda parte (comunicata in giornata dai laboratori a Regione Lombardia) dei soggetti riferibili al focolaio individuato.
INDICE RT – Meglio di diversi Paesi d’Europa ma in Italia rimane una situazione di allerta: “In tutte le Regioni e province autonome sono stati diagnosticati nuovi casi di infezione da Covid-19 nella settimana di monitoraggio corrente” e “negli ultimi 14 giorni si osservano stime dell’indice di trasmissione Rt superiori ad 1 in undici Regioni dove si sono verificati nelle ultime 3 settimane recenti focolai, ma senza comportare un sovraccarico dei servizi assistenziali”, rileva l’ultimo monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute. L’età media dei contagiati ora è intorno ai 40 anni. “Sebbene le misure di lockdown in Italia abbiano permesso un controllo efficace dell’infezione da SARS-CoV-2, al momento siamo in una situazione che mostra una tendenza in aumento: persiste, infatti, una trasmissione diffusa del virus che, quando si verificano condizioni favorevoli, provoca focolai anche di dimensioni rilevanti, spesso associati all’importazione di casi da Stati esteri”.

#emergenza #coronavirus #fase3 #rimaniamoadistanza #estateitaliana #nuovanormalità #nofakenews #paviaunotv #itinerarinews #agenziacreativamente